LA NOSTRA STORIA

LA NOSTRA STORIA

L’associazione “Gruppo scuola insieme”, formata da genitori ed insegnanti, opera dal 1998 in stretto raccordo con le scuole, la parrocchia e le altre associazioni presenti nel quartiere di B.go S. Caterina. Svolge attività di supporto alle attività scolastiche per gli alunni in difficoltà sia a livello apprenditivo che socio-relazionale, organizza attività ludico-manipolative-espressive per agevolare l’integrazione dei bambini di diverse etnie, anche nei periodi di normale chiusura della scuola. In collaborazione con la scuola dell’obbligo e dell’infanzia, attiva corsi di formazione diretti a genitori e insegnanti su temi connessi ai compiti educativi della famiglia e della scuola. Partecipa al tavolo di coordinamento delle agenzie del territorio presso il Centro Polivalente di B.go S. Caterina e al tavolo “Scuola-territorio” attivo presso l’Istituto Comprensivo “A. da Rosciate”

IN COLLABORAZIONE CON:

·         LE SCUOLE STATALI E PARITARIE DEL TERRITORIO
·         LA PARROCCHIA
·         IL COMUNE DI BERGAMO E LA TERZA CIRCOSCRIZIONE
·         I SERVIZI SOCIALI
·         LE ASSOCIAZIONI SPORTIVE
·         LE ASSOCIAZIONI DEL TERRITORIO

OBIETTIVI PERSEGUITI DALL’ASSOCIAZIONE:

Ø  Promuovere e finanziare progetti formativi per alunni, genitori e insegnanti delle scuole dell’obbligo e dell’infanzia
Ø  Promuovere la conoscenza di culture diverse e più in generale la “cultura dell’accoglienza”

Ø  Promuovere ed organizzare attività ludico-manipolative- espressive pomeridiane per bambini e ragazzi atte a migliorare la conoscenza reciproca e le capacità relazionali

Ø  Promuovere ed organizzare incontri culturali rivolti agli adulti, su temi connessi a compiti educativi

ATTIVITÀ SVOLTE A PARTIRE DALL’ANNO 1997 / 1998

1997: un gruppo di genitori, sollecitati dagli insegnanti della scuola primaria “ A. da Rosciate”, decide di sostenere alcuni ragazzi frequentanti le classi 4° che, per vari motivi, non possono contare su un supporto familiare efficace e che perciò vivono una situazione di disagio apprenditivo e socio-relazionale. Alcune famiglie si organizzano per ospitare in alcuni pomeriggi, al termine delle lezioni, gruppi di ragazzi, compagni di classe dei propri figli, che assieme svolgono i compiti, fanno merenda, giocano.

1998: la rete di solidarietà attivata da pochi genitori si allarga e coinvolge il comitato dei genitori della scuola. Si decide di costituirsi in associazione, si stende uno statuto e ci si iscrive all’albo comunale delle Associazioni di volontariato

1999: vengono proposte ed attuate attività espressive all’interno della scuola elementare al di fuori dell’orario scolastico con il coinvolgimento dei ragazzi del vicino liceo, dell’istituto magistrale e di altre scuole superiori. Alle attività, del tutto gratuite, si iscrive il 90% degli alunni della scuola. L’esperienza viene ripetuta anche nell’anno scolastico successivo

2000: nel corso dell’anno, in stretta collaborazione con l’Associazione dei commercianti, l’associazione partecipa alle giornate di festa del Borgo ( carnevale,halloween, S. Lucia..) organizzando attività ludico –espressive per i bambini con i propri animatori. Viene organizzato per la prima volta il “mercatino di Natale” con la vendita di oggetti prodotti dagli aderenti all’Associazione e dai ragazzi delle scuole elementari statali e paritarie del quartiere. Con i proventi della vendita vengono finanziati progetti di solidarietà oltre alle iniziative dell’Associazione.

Queste attività e collaborazioni si sono ripetute stabilmente negli anni successivi


2001: in collaborazione con le scuole del quartiere ( statali e paritarie) vengono attuate le seguenti iniziative:

o   Un corso di formazione per genitori su temi educativi legati all’acquisizione dell’autonomia e a sane abitudini alimentari
o   Attività ludico-espressive-manipolative  in orario extrascolastico per bambini dai 3 ai 10 anni gestiti da insegnanti dell’Associazione
o   Feste nei parchi “Rosselli” e “Codussi” in autunno e primavera
o   Partecipazione alle giornate di chiusura del Borgo con attività di animazione rivolte ai bambini

2002: vengono finanziate attività di formazione per ragazzi della scuola media sul tema dell’educazione affettivo-sessuale e delle dipendenze e in collaborazione con l’ASL e l’Istituto comprensivo “A. da Rosciate”, viene organizzato un corso sull’educazione affettivo-sessuale aperto alle famiglie e ai docenti delle scuole elementari e dell’infanzia.
In collaborazione con la biblioteca rionale vengono attivate esperienze di lettura animata e di costruzione di libri rivolte a bambini dai 3 ai 10 anni. Molte iniziative vengono sviluppate in collaborazione con l’oratorio di S. Caterina

2003: l’arrivo di numerosi alunni stranieri nelle scuole fa esplodere il problema dell’integrazione, vengono attivati, in aggiunta a quelli esistenti, corsi di alfabetizzazione nel periodo estivo.
L’associazione supporta il progetto “L’acqua, bene insostituibile da salvaguardare” sviluppato dalle scuola dell’I.C. “A. da Rosciate”

2004: in collaborazione con il comitato dei genitori della scuola “A. da Rosciate”, la 5° circoscrizione e il centro “Terza età” di B. go S. Caterina, dà vita al “Piedibus” di quartiere.
L’Associazione fa da tramite tra la scuola e gli artigiani del quartiere per supportare il progetto” I Borghi: un passato da conoscere, un presente da vivere, un futuro da inventare”

2005: continua l’esperienza del “Piedubus” che assume cadenza settimanale.
L’Associazione svolge attività di raccordo tra alcune agenzie del territorio: associazioni sportive, oratorio, servizi sociali, centro terza età… per meglio coordinare le iniziative a favore dei ragazzi e delle loro famiglie; collabora con il laboratorio compiti dell’oratorio di S. Caterina

2006: condivide il progetto “Insieme è meglio” ( bando 2006 L. 23/99 ) con le parrocchie di S. Caterina e S. Anna, l’I.C. “A. da Rosciate”e il comitato dei genitori dell’Istituto, partecipando attivamente alle azioni previste. Partecipa al tavolo del “progetto territoriale” che si propone di monitorare situazioni di disagio relazionale di bambini, preadolescenti e famiglie per mettere in atto azioni atte a contenere, a superare o a prevenire situazioni a rischio. A questo tavolo di lavoro partecipano diverse agenzie territoriali ( attività che continua)

2007: iscrizione all’albo regionale delle Associazioni di solidarietà familiare e presentazione del progetto “ Essere per esserci: esperimenti di comunità educante” per il bando della L. 23/99 in convenzione con: parrocchie S. Caterina e S. Anna, I.C. “A. da Rosciate”, Comitato genitori, scuola dell’infanzia Garbelli e S. Anna, cooperativa L’Impronta.
Partecipazione agli incontri dello staff di progettazione “Scuola – Territorio” per la programmazione delle attività relative al progetto “Insieme è meglio”. In particolare gestione dell’indagine svolta con i ragazzi delle classi 4° e 5° primaria per l’attivazione dei “laboratori per l’autonomia” previsti dal progetto “Insieme è meglio” e gestione diretta dei laboratori da parte di insegnanti dell’associazione.
Prosecuzione dei laboratori estivi per alunni della scuola primaria

2008: l’Associazione riceve i fondi della L.23/99 per la realizzazione del progetto “Essere per Esserci”. Programma e gestisce le attività previste nel progetto in collaborazione con la scuola, gli oratori di S. Caterina e S. Anna, e le scuole dell’infanzia paritarie ( Garbelli e S. Anna).
Vengono attivati percorsi di formazione per genitori e docenti, prosegue l’esperienza dei laboratori per l’autonomia rivolti a ragazzi di 4°,5° primaria e 1°,2° secondaria di 1° grado (iniziative progettate e realizzate da gruppi di ragazzi con la supervisione di adulti del territorio)
Partecipazione al tavolo di coordinamento delle agenzie del territorio presso il Centro Polivalente di S. Caterina ( continua)

2009: fino ad aprile proseguono le attività legate al progetto “Essere per Esserci”.
Viene presentato al bando della L.23/99 il progetto “L’unione fa la forza”, che ha per tema le problematiche educative legate alle fasi evolutive della crescita, in collaborazione con i partner “storici”. Anche questo progetto riceve i finanziamenti.
In collaborazione con il coordinamento delle agenzie del territorio viene organizzata la  manifestazione “Borghi in festa: so andare da solo” legata all’esperienza del piedibus dei due quartieri B.go Palazzo e S. Caterina

2010: proseguono fino a settembre le attività previste nel progetto “ L’unione fa la forza”.
Organizzazione delle “Altre domeniche” incontri con un gruppo di genitori per discutere di temi educativi, con intrattenimento ludico dei figli.
“Estate al Parco Rosselli” - animazione del parco Rosselli ( via Celestini, Bergamo) nei mesi estivi nell’ambito del cartellone “Bergamo Estate 2010”  in collaborazione con il Comune di Bergamo.
Viene presentato e selezionato al bando della L.23/99 (anno 2010) in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “A. da Rosciate”  e con le parrocchie di S.Caterina e S. Anna il progetto territoriale “Risvegliamo i nostri talenti” con proposte formative e d educative sul tema del “coatching”.
Viene stipulata una convenzione con il Comune di Bergamo per la gestione del Centro Polivalente per l’età evolutiva e la famiglia del quartiere di Borgo S. Caterina che prevede in particolare la gestione  dello spazio gioco “Il borgo dei piccoli” da 0 a 3 anni e l’attivazione di percorsi formativi per le famiglie e di corsi/laboratori per bambini da 3 a 6 anni e da 6 a 10 anni.

2011: proseguono le attivita’ previste nel progetto “Risvegliamo i nostri talenti”.
Si intensifica l’attivita’ del Centro Polivalente che prevede oltre allo Spazio Gioco, l’apertura dello Spazio Bebe’ e di altre attivita’ rivolte ai minori e alle famiglie quali:
 ·        laboratorio di lettura animata per adulti;
 ·        laboratorio di cucina adulto-bambino per bambini della scuola dell’infanzia ed elementare;
 ·        laboratorio di lavoro a maglia per bambini di 10 anni;
 ·        laboratorio musicale per bambini della scuola elementare;
 ·        massaggio per neonati e cerchio delle mamme.
Grazie al contributo della Fondazione della Comunita’ Bergamasca si attivano le attivita’ previste dal progetto “C’entro Anch’Io con Te” rivolto in modo particolare alla fascia della preadolescenza.




Nessun commento:

Posta un commento